ARCHIVIO ANTICHI VELIERI

ELENCO NUMERICO                                                                      ELENCO ALFABETICO


Versione ad alta risoluzione                                                                                                          
                                                         

024.                    DUE  FRATELLI                   

Dipinto da Domenico Gavarone il 17.8.1860

Polena raffigurante testa di uomo

dimensioni del quadro cm. 67x46

Dono di Giacomo E. Mortola fu P.
Autore: Marcello Bozzo - Email:
bozzo@agenziabozzo.it

DATI ANAGRAFICI DEL VELIERO:

 TIPO:                                         brigantino 
ANNO DI COSTRUZIONE:    1860
 LUOGO DI COSTRUZIONE: Chiavari
 CANTIERE:                              F. Gotuzzo
 ARMATORE:                           Giacomo Agostino Mortola «Genià»
 PORTO DI ARMAMENTO:   Genova, matricola 665
 LEGNAME:                              quercia
 TONNELLAGGIO:                  di Registro 546
 DIMENSIONI:                         lungh. mt. 34.00, largh. mt. 8.80; puntale mt. 5.48:
 ASSICURAZIONE:                  Mutua Assicurazione Camogliese N°. 239
 VALORE ASSICURATO:       nel 1862 £ 67.500
 CAPITANO:                             G. Mortola

NOTE SUL VELIERO:

Il veliero è rappresentato alla cappa.
Nel 1869 il Capitano Olivari Gio Batta si guadagnò una Menzione onorevole in occasione di un salvataggio eseguito al largo di Algeri.
Dal Libretto di Navigazione di Antola Pellegro nato a Camogli il 27.4.1840:
Imbarcato a Genova il 27 Febbraio 1864 Capitano Mortola.

Sbarcato a Cagliari il 5 Agosto 1865.
Dal Libretto di Navigazione di Ouvriez Bonaz Lorenzo nato a Savona il 22.10.1872: Imbarcato in qualità di mozzo il 25.5.1889 a Genova Capitano Castello L. per Trieste. Sbarcato a Genova il 15 Novembre 1889 scali Mediterraneo.
Riportato nei registri del 1875 a Portoferrajo al comando del Capitano Costa.
Andò di traverso nell'Arcipelago Greco di ritorno dal Mar Nero.
Dalla didascalia del quadro ex voto esistente nel Santuario del Boschetto:
Uragano sofferto il giorno 4 Febbraio 1889 dal Brick Due Fratelli Italiano Capitano Lorenzo Castello trovandosi vicino al Capo Corso, si ruppe il timone e venne trasportato dall'uragano, senza poterlo governare, vicino al Capo S. Andrea e per Grazia di N.S. del Boschetto e col coraggio di un buon equipaggio si riuscì poi a governarlo e andare a porto a salvamento.
Dipinse Arpe Angelo.
Esisteva anche un altro Brigantino Due Fratelli costruito a Livorno nel 1849 dello stesso Armatore Mortola di tonn. 249 assicurato con la Mutua Assicurazione Marittima Camogliese nel 1853 per Lire 38.000 e portante il numero di bandiera 105.