ARCHIVIO CAMOGLI ANTICA



1207.          LA  CHIESA           
Autore: Marcello Bozzo         bozzo@agenziabozzo.it
Epoca: anno 1953

Origine: Archivio                                           Fotografo: sconosciuto

NOTE:

L'attuale conformazione del gruppo architettonico della Chiesa Parrocchiale inizia ai primi del 1600 quando, con lo sviluppo delle artiglierie, il Castello perse la sua importanza strategica e non fu pi¨ presidiato da guarnigione.

Abbandonato dai soldati, gli alloggiamenti posti all'interno, i corpi di guardia, i depositi ed i magazzini in circa un secolo vennero riconvertiti in appartamenti e sulle mura perimetrali che circondavano tutta l'Isola furono aperte le finestre che ancora oggi si vedono.

Del Castel Dragone vero e proprio rimase il torrione di scolta con il circostante terrazzo e la sua sala interna, dove per circa un secolo si riuný l'Assemblea del Popolo sin tanto che non venne realizzato un nuovo Municipio.

L'antica piccola cappella del fortilizio venne ricostruita pi¨ grande cosý com'Ŕ adesso con il concorso del popolo e con le decime dei proventi dati dai noli marittimi degli Armatori camoglini.

Nel frattempo nacque una disputa sulla proprietÓ dell'Isola tra la Chiesa, che reclamava il possesso di tutta l'area ed il Comune, che aveva da sempre gestito il territorio ed i lavori al Castello, con il concorso della Repubblica di Genova.

Il 20 novembre 1859 il Re di Sardegna emise la Legge n. 375, in forza della quale tutte le opere pubbliche vennero assegnate al Pubblico Demanio dello Stato.

Quando il castello fu riconosciuto come patrimonio demaniale, il Comune ne rilev˛ la proprietÓ per 500 lire, vendendo a sua volta la proprietÓ pro quota a coloro che l'avevano realizzata.

Indice Foto Camogli Antica per Numero             Indice Foto Camogli Antica Alfabetico