ARCHIVIO NAVI DA GUERRA

Click per ingrandire

460 C.

MISENO
1886
Click per ingrandire

Epoca della foto: 3 novembre 1891 Fotografo: sconosciuto

Origine: Archivio Storico della Marina Italiana

autore: Marcello Bozzo   NOTE:    bozzo@agenziabozzo.it

Nome Miseno
Tipo goletta mista
Classe Miseno
UnitÓ Miseno
Palinuro
Cantiere Castellammare di Stabia
Impostazione 1885
Varo 3 luglio 1886
Completamento 1887
Servizio 6 giugno 1887
Dislocamento normale 554 tonn.
Dimensioni lunghezza f.t. 47,20 m.
lunghezza p.p. 42,30 m.
larghezza 7,60 m.
immersione 3,00 m.
Motore 1 motrice alternativa Cravero
1 caldaia a tubi d'acqua
potenza 407 ihp
1 elica
VelocitÓ 10 nodi
Autonomia 3600 miglia a 10 nodi
Combustibile carbone 85 tonn.
Protezione //
Armamento 2 pezzi da 120 mm.
3 pezzi da 37 mm.
Equipaggio 50
Disarmo 1920
Radiazione 10 settembre 1920
Destino n.d.
Note tecniche Progetto dal Colonnello Ispettore del Genio Navale Bigliati.
Furono le prime navi di questa classe ad avere lo scafo in acciaio.
Erano le migliori all'epoca per robustezza e navigabilitÓ ed erano altresý dotate di ampi spazi interni molto bene areati.
L'armamento velico era a brigantino (alberi di trinchetto e di maestra a vele quadre).
Inizialmente prive del castello di prua, nel 1895 fu montato un ponte da prua al trinchetto e rifatta l'alberatura con l'adozione dei controvelacci.
Note storiche Per il primo incarico l'unitÓ fu spedita a Massaua dove servý da stazione.
Ritornata in patria nel 1891, sino al 1915 servý come nave scuola Mozzi, Nocchieri e Timonieri con crociere di addestramento e soccorso in Mediterraneo.
Dal 1915 al 1918 fu impiegata come Nave Scuola per l'Accademia Navale con porto di armamento alla Spezia.
Nel 1918 fu adibita al trasporto truppe in Albania.
Il 10 settembre 1920 venne infine radiata.
Didascalia Alla fonda nel Golfo della Spezia.
Foto Altre immagini della goletta RN Miseno alle schede 2994C, 4080C, 4081C.

ELENCO ALFABETICO NAVI DA GUERRA