ARCHIVIO NAVI DA GUERRA


 

Click per ingrandire

2938C.

CHIOGGIA
1877
Click per ingrandire

Epoca della foto: agosto 1887 Fotografo: sconosciuto

Origine: Collezione Bargoni

autore: Marcello Bozzo   NOTE:    bozzo@agenziabozzo.it

Nome Chioggia
Tipo goletta ad elica
Classe Chioggia
UnitÓ Chioggia
Cantiere Arsenale di Venezia
Impostazione 1░ settembre 1876
Varo 6 novembre 1877
Completamento aprile 1878
Servizio 5 maggio 1878
Dislocamento 523 tonn.
Dimensioni lunghezza 41,08 m.
larghezza 6,80 m.
immersione 3,48 m.
Motore 1 motrice alternativa
1 caldaia
potenza 292 hp
1 elica a 4 pale
VelocitÓ max 9 nodi
5 nodi a 35 giri
Autonomia 550 miglia a 5 nodi
Combustibile carbone 30 tonn.
Protezione //
Armamento al varo: 2 pezzi con affusto in legno
1885:    2 pezzi da 75 mm.
1893:    2 pezzi da 57 mm.
Equipaggio 52
Disarmo 1░ febbraio 1908
Radiazione 16 febbraio 1908
Destino demolita
Note tecniche Progetto dell'Ispettore Navale Giuseppe Micheli.
Scafo in legno con carena rivestita con piastre di rame.
Classificata come goletta, disponeva tuttavia di attrezzatura velica a brigantino (vele quadre sui due alberi).
Venne costruita come nave-cisterna per il trasporto dell'acqua ma non svolse mai detto servizio.
Vi fu montato il motore della cannoniera Caprera, ex KuK SMS Uskoke impiegata dalla Marina Austriaca sul Lago di Garda e radiata dalla Marina Italiana nel 1870, costruito da Strudthoff di Trieste nel 1867.
Note storiche Primo compito dell'unitÓ nel 1878 fu la posa del cavo telegrafico tra Valona ed Otranto.
Nel 1880 and˛ ai lavori per essere poi inviata ad Assab rimanendo nel Mar Rosso sino all'ottobre 1882.
Nel 1883 era a Venezia, poi a Livorno presso l'Accademia Navale.
Nel 1884 fu trasferita alla Spezia ed in seguito nel Canale di Sicilia a protezione delle spugnare e corallare che colÓ operavano.
Nel 1885 fu inviata alla vigilanza marittima della colonia penale di Pianosa per poi passare al Servizio Idrografico della Marina rilevando tratti della costa nord della Sicilia.
Nei due anni seguenti venne impiegata in Mediterraneo con compiti di sorveglianza, dogana, guardacoste, soccorso, trasporti e servizi vari.
Dal 1888 al 1893 rimase di stanza a Napoli per servizi amministrativi.
Nel 1893 fu assegnata alla Regia Accademia Navale come nave scuola.
Dal 1895 al 1908 fu assegnata alla Scuola Mozzi e Timonieri della Spezia effettuando numerose crociere di addestramento nei porti del Mediterraneo.
Il 1░ febbraio 1908, dopo essere stata intensamente utilizzata per 30 anni, venne disarmata.
Il 16 dello stesso mese venne radiata e passata alla demolizione.
Didascalia La goletta Chioggia nel porto di Napoli: a destra nella foto si nota la prora del piroscafo America, poi panfilo reale Trinacria; a sinistra l'ariete corazzato RN Affondatore.
Foto Altra immagine della RN Chioggia alla scheda 3847C.

ELENCO ALFABETICO NAVI DA GUERRA