ARCHIVIO VECCHIE VELE


                                                                                                               
 

1163 A.

OLONA
 ARISTOMENE

ELENCO ALFABETICO VELIERI
 

Epoca: 1910 c Fotografo: sconosciuto
Origine:  A.D. Edwardes Collection     -    Biblioteca dello Stato del Sud Australia

autore: Marcello Bozzo NOTE:  bozzo@agenziabozzo.it

La nave Olona all'ancora.

Venne costruita nel marzo 1881 dal cantiere W. H. Potter & Sons di Liverpool per conto dell'armatore Liverpool Shipping Co. H. Fernie and Sons della Omene Line (1882 Forster & Irving managers.) di Liverpool con il nome di  Aristomene.

Scafo in ferro, stazzava 1795 tsl e 1675 tsn.

Lunghezza
84,67 m.
Larghezza
11,92 m.
Immersione 7,17 m.

Nel 1908 acquistata da Societą Anonima per Legnami e Cementi Riccardo Gualino di Genova (H. Piaggio managers).

Nel
1910 divenne l'italiana Olona della Societą Marittima Commerciale Italiana di Torino ed iscritta al Compartimento Marittimo di Genova.
Contemporaneamente l'armamento velico fu trasformato da nave in brigantino a palo.
Capitano il comandante Fortunato Marini di Camogli.
Ridotta a tsl. 1743,69 e tsn 1595,72.

Nel
1918 acquistata dal Lloyd Mediterraneo Societą Italiana di Navigazione di Genova. Vi venne installata una motrice diesel di 116 HP nominali da 6 cilindri 18½ -20½ delle Officine Franco Tosi di Legnano.
Com.te Capt. E. Santagata.

Nel 1924 venne disarmata e demolita a Genova.

Altra immagine della nave alla scheda N° 1164A seguente.

ELENCO ALFABETICO VELIERI