ARCHIVIO NAVI A VAPORE

239 B.

UMBRIA - SAN PAOLO

Epoca: anno 1912 Fotografo: sconosciuto

Origine: da una cartolina dell'epoca

autore: Marcello Bozzo  NOTE:  bozzo@agenziabozzo.it

Il piroscafo Umbria fu costruito nel 1901 dal Cantiere Fratelli Orlando di Livorno.
Venne varato
l'8 agosto 1901 per conto della compagnia Navigazione Generale Italiana di Genova per destinarla al trasporto misto merci e passeggeri sulla rotta Genova - Nord America.

Scafo in acciaio.
Prua verticale, due alberi, un fumaiolo.
Lunghezza 122,35 m.
Larghezza 14,20 m.
Immersione 5,95 m.
Stazza 5.020 tonnellate lorde, 3.091 nette.
1 motrice Orlando a 3 cilindri a triplice espansione: 1░ 38 cm, 2░ 49 cm, 3░ 1016 cm.
1 elica
VelocitÓ 12,5 nodi.

Il 19 maggio 1902, terminato l'armamento, fece il viaggio inaugurale sulla rotta Genova - New York, tratta che seguý negli anni seguenti.


Nel 1912 fu ceduto alla Compagnia La Veloce del Cav. Matteo Bruzzo di Genova in cambio della pi¨ grande omonima nave America allora armata dalla Veloce.

Fu destinato ai viaggi per Montevideo e Buenos Aires, con viaggio inaugurale il 1░ giugno 1912.

Il 31 dicembre 1912 la SocietÓ di Navigazione La Veloce venne incorporata per acquisizione dalla Compagnia Italia Navigazione a Vapore, sussidiaria della Navigazione Generale Italiana ed il piroscafo ritorn˛ nell'armamento della compagnia di origine.

Il 1░ gennaio 1913 fu cambiato il nome al piroscafo, che assunse quello di
San Paolo.

Il 10 gennaio 1913 inaugur˛ la tratta Genova - Buenos Aires.

Nel 1914 la nave venne ceduta alla SocietÓ Italiana Trasporti Marittimi (SITMAR) che le ridiede il nome originario di Umbria.

Nel 1932 venne radiata dal Registro e destinata allo smantellamento.

Non abbiamo reperito documentazione sulla sua avvenuta demolizione.

Un piroscafo italiano dallo stesso nome Umbria si trovava all'ancora a Port Sudan nel maggio 1940 carico di materiale bellico per le colonie: 360.000 bombe, 60 casse di esplosivi, inneschi, tre automobili, 50.000 monete d'argento ed altro ancora.

Scoppiata la guerra, nonostante la stretta sorveglianza inglese riuscý ad uscire in mare aperto ed autoaffondarsi prima che la Marina Britannica riuscisse ad impedirlo.

Presumiamo tuttavia che non si tratti della stessa nave.

Altre immagini del piroscafo Umbria alle schede 286B, 287B, 288B, 501B, 502B.

ELENCO ALFABETICO PIROSCAFI