ARCHIVIO NAVI A VAPORE

294 B.

VIRGILIO

Epoca: anno 1935 Fotografo: sconosciuto

Origine: foto Lloyd Triestino

autore: Marcello Bozzo  NOTE:  bozzo@agenziabozzo.it

Il piroscafo Virgilio venne costruito nel 1927 dal Cantiere & Officine Meridionali di Baia per conto della Navigazione Generale Italiana.

Prua dritta, due alberi, un fumaiolo.

Stazzava 11.718 tonnellate. Lunghezza 154,20 metri, larghezza 18,85.

Propulsione a due eliche, velocitÓ 16 nodi.

Disponeva di alloggi per 110 passeggeri di prima classe, 190 di seconda, 340 di terza oltre a 200 persone di equipaggio.

Venne varato il 26 dicembre 1926 e completato nell'aprile 1928.

Il viaggio inaugurale avvenne a fine aprile 1928 e fu messo in servizio sulla rotta Mediterraneo - Centro America - Panama - Cile - Sud Pacifico.

Nel 1932 fu assegnato alla nuova SocietÓ Italia di Navigazione continuando il servizio sulla rotta per il Pacifico.

Nel 1941 fu requisito dal governo italiano e trasformato in nave ospedale.

Dopo l'armistizio dell' 8 settembre 1943, trovandosi alla Spezia, venne requisito dalle autoritÓ tedesche.

Nel dicembre dello stesso anno, all'ormeggio a Tolone, fu raggiunto dai bombardamenti alleati ed affondato adagiandosi a pelo d'acqua sul fondale del porto.

Nel giugno 1944 venne fatto esplodere dai tedeschi in ritirata da Tolone per prevenirne il recupero e l'uso da parte degli Alleati.

Dopo la guerra il relitto venne riportato a galla e demolito.

Altre immagini del piroscafo Virgilio alle schede 295B, 296B.

ELENCO ALFABETICO PIROSCAFI