ARCHIVIO NAVI A VAPORE


 

506 B.

DAKSA


 
Epoca: 1911 Olio su tela di J.H. Mohrmann
Origine: Museo Navale di Dubrovnik

autore: Marcello Bozzo  NOTE:  bozzo@agenziabozzo.it

La nave mercantile a vapore con vele ausiliarie Daksa della marina mercantile astroungarica in navigazione in un dipinto del Museo Navale di Dubrovnik.

Venne costruita nel 1911 dal cantiere John Readhead & Sons Ltd., West Yard, South Shields, con il n░ 417 di cantiere.

Scafo in acciaio.

Stazza lorda 4193 t, netta 2659 t.
Lunghezza 113,40 m.
Larghezza   15,70 m.
Immersione  7,65 m.
1 motrice
John Readhead & Sons Ltd. a tre cilindri a triplice espansione
1 elica
Potenza 398 HP
Varo: 30 gennaio 1922

Completamento: marzo 1911

Dal marzo 1911 appartenne all'Unione Navigazione a Vapore di Ragusa.
Nell'agosto 1914 salp˛ da Gibilterra per Genova.
Il 23 maggio 1915, all'ormeggio a Genova, venne sequestrata dal Governo italiano che l'anno seguente, ribattezzata con il nome di
Santa Rosa, la assegn˛ alle Ferrovie dello Stato con porto di armamento a Napoli.

Nel 1923 venne venduta alla Compagnia di Navigazione Dubrovacka Parobrodska Plovidba di Dubrovnik che le ridiede il primitivo nome di
Daksa.

Il 26 gennaio 1930,  durante un viaggio da La Goulette ad Amsterdam al comando del Cap. V. Baletina con un carico di minerale di ferro, affond˛ al largo della costa del Portogallo.

Vi persero la vita tutti i 38 membri dell'equipaggio.

Altra immagine della nave Daksa alla scheda N░ 541B.

ELENCO ALFABETICO PIROSCAFI