ARCHIVIO NAVI DA GUERRA

Click per ingrandire 2764 C.

 SAIDA
1912
Click per ingrandire

Epoca della foto: anno 1914 c Fotografo: sconosciuto

Origine: W. Aichelburg, Register der k(u)k Kriegschiffe. NW Verlag, Wien

autore: Marcello Bozzo   NOTE:    bozzo@agenziabozzo.it

Nome Saida
Tipo incrociatore
Classe Saida
UnitÓ Saida
Novara
Helgoland
Cantiere C.N.T., Monfalcone
Impostazione 9 settembre 1911
Varo 26 ottobre 1912
Completamento 27 luglio 1914
Servizio 1░ agosto 1914
Dislocamento normale 3.492 tonn.
pieno carico 4.417 tonn.
tonn.
Dimensioni lunghezza linea d'acqua 130,60 m.
lunghezza perpendicolari 125,20 m.
larghezza 12,80 m.
immersione 5,30 m.
Propulsione motrice Maschinenbau AG ex Breitfeld, Danek & Co, Praga
2 turbine Melms-Pfenninger
potenza 26.500 ihp a tiraggio naturale
potenza 30.178 ihp a tiraggio forzato

16 caldaie Yarrow
2 eliche
VelocitÓ 27 nodi
Autonomia 1.600 miglia a 24 nodi
Combustibile carbone 815 tonn.
Protezione ponte 20 mm.
cintura 60 mm.
torri 40 mm.
torrione 50 mm.
Armamento 9 pezzi singoli Skoda K10 K11 da 100 mm. / canna da 50 calibri
1 pezzo da 71 mm. / canna da 50 calibri
2 mitragliere da 47 mm.
2 tubi lanciasiluri Fiume Mk 2 da 450 mm.
Equipaggio permanente effettivo 340
di complemento 1.020
Disarmo novembre 1918
Radiazione novembre 1918 dall'Austria
11 marzo 1937 dall'Italia
Destino demolita a Genova 1937
Note tecniche Classe di unitÓ derivate dalla modifica della Admiral Spaun.
Erano navi manovriere e veloci con scarsa protezione.
Successivamente i tubi lanciasiluri da 450 mm. furono sostituiti con altrettanti da 533 mm.
Note storiche Il 17 ottobre 1914 salpava in esplorazione sulla rotta Bari - Pelagosa.
Causa avaria al motore (cosa che capiterÓ spesso) il giorno dopo dovette rientrare a Pola.
Il 9 dicembre salpava da Pola per Cattaro scalo Sebenico.
Il 24 maggio 1915 partecipava al bombardamento di Ancona.
Il 23 luglio 1915 continuava il bombardamento della costa italiana.
Il 28 luglio ed il 17 agosto continu˛ gli attacchi su Pelagosa.
Il 5 dicembre bombardava Durazzo. Il 20 dicembre ritorno a Pola.
Il 5 marzo 1916 a Cattaro.
Dal 23 al 26 marzo l'unitÓ venne inviata alla ricerca dei naufraghi del sommergibile U-24.
Il 14 maggio 1917 sulla rotta di Otranto ebbe uno scontro con il nemico durante il quale spar˛ 832 cannonate da 100 mm, ne ricevette tre con tre feriti ed affondando due pescherecci armati.
Il 26 maggio a pola, il 22 luglio a Cattaro, il 20 dicembre a Fasana, il 4 aprile 1918 viaggio Pola - Cattaro, il 1░agosto Cattaro - Pola, dove venne infine catturata dagli Alleati.
Sequestrata dall'Italia, il 20 settembre 1920 venne iscritta nel Registro della Regia Marina Italiana con il nome di RN Venezia.
Venne radiata dalla Marina l'11 marzo 1937 e demolita a Genova nello stesso anno.
Didascalia  
Foto Altre immagini dell'incrociatore RN Venezia ex KuK SMS Saida alle schede 2805C, 2806C, 3769C, 3770C, 3771C, 3809C.

ELENCO ALFABETICO NAVI DA GUERRA