ARCHIVIO VECCHIE VELE


019 A.

AUSTRALIA

ELENCO ALFABETICO VELIERI

Epoca della foto: anno 1894 Fotografo: sconosciuto

Origine: Archivio Tomaso Gropallo

autore: Marcello Bozzo NOTE:  bozzo@agenziabozzo.it

La nave Australia venne realizzata nel 1894 su piani del Tappani  nel Cantiere Nicolò Odero di Genova dall'Ing. Fabio Garelli che ne diresse la costruzione.

Lunghezza 73,95 metri, larghezza 11,50, altezza del bordo 6,45.

Scafo in acciaio. Stazzava 1.594 tonnellate.

Ne era Armatore Pietro Milesi di Genova.

Al comando del Cap. Lazzaro Brigneti di Camogli per la prima campagna venne spedita a New York per ordini e con merci generali giunse a Sidney in 87 giorni.

Carica poi carbone a Newcastle (A) per Taltal.

Indi carica nitrati a Pisagua (Cile) per New York, dove giunge in soli 60 giorni doppiando Capo Horn.

Da New York fece rotta per Brisbane - Newcastle (A). Da Newcastle a Junin in 42 giorni e poi a New York in 108 giorni.

Per la terza campagna traversò l'Atlantico e partì da Barry Dock per Valparaiso ritornano a New York con nitrati cileni.

La quarta campagna partì da New York con carico generale per Brisbane. Da qui passò per Newcastle (A) ed a Caleta Buena per New York con nitrati in 60 giorni.

Dalla fine del 1901 all'inizio del 1903 effettua il giro del mondo passando i Capi: da Filadelfia a Nagasaki, da Taltal con nitrati per Falmouth, il tutto in 107 giorni effettivi di navigazione.

Partì poi da Cardiff con carico di carbone per Table Bay dove giunse in 57 giorni.

Nella seguente traversata del Golfo Spencer, all'alba del 20 novembre 1905 in Lat. 40° 50' Sud e Long. 105° 32' Est incontra un banco di grossi iceberg nella foschia. Con abilità e prudenza riesce ad evitarli tutti giungendo a destinazione in 32 giorni.

Carica grano a Port Pirie (A) giungendo a Falmouth in 125 giorni.

Nella primavera del 1906 salpa da Liverpool al comando del Cap. Luigi Gazzolo di Nervi con carico generale per Wellington (NZ).

Nello Stretto di Cook incappando in un fortunale di sud-est dovette riparare per tre giorni a ridosso dell'Isola d'Urville. Altri vascelli meno prudenti in quell'occasione andarono perduti.

Giunto a Wellington carica lana pregiata per l'Inghilterra: partenza il 5 gennaio 1907.

Getta l'ancora al London Dock dopo 90 giorni battendo nella corsa altri bastimenti inglesi.

Nel 1907 al comando del Cap. Questa da Caleta Buena a Malmö con nitrati in 101 giorni.

Passava a Sunsdwall a caricare legnami per Melbourne e cereali da Port Victoria (A) a Falmouth per ordini.

Il 9 marzo 1909 salpava dal Golfo Spencer per Belfast dove il Cap. Questa fu sostituito nel comando da Cap. Edoardo Figari di Camogli che partiva in zavorra per Newcastle (A) dove giunse il 21 dicembre.

Da Newcastle a Caleta Buena in 73 giorni, caricato nitrato per Junin e Marsiglia, dove arriva in 91 giorni.

Nel marzo 1912 giunse a Genova da Taltal con 2.140 tonnellate di nitrato, doppiando per l'ultima volta Capo Horn.

Il 23 giugno 1914 Australia riparte da Genova per Cardiff al comando del Cap. Giovanni Antoniani arrivando in 15 giorni.

Di ritorno a Genova da Norfolk carico di carbone dopo una lunga campagna atlantica, il pomeriggio del 22 maggio 1916, nel 42° giorno di navigazione, giunto a 65 miglia SE di Barcellona fu fermato ed affondato dal sommergibile tedesco U 34 al comando del Kapitänleutnant Claus Rücker naufragando nella pos. 40°23’N – 01°50’E.

Alla scheda 088A si può vedere un'altra fotografia della Australia.

ELENCO ALFABETICO VELIERI