ARCHIVIO VECCHIE VELE


120 A.

OLONA
SAN CELESTE
STELLA

ELENCO ALFABETICO VELIERI

Epoca della foto: anno 1905 c Foto: Cap. P. Figari, Camogli

Origine: Archivio Tomaso Gropallo

autore: Marcello Bozzo NOTE:  bozzo@agenziabozzo.it

Il brigantino a palo Olona all'ormeggio in porto (a destra).

Venne costruito nel dicembre 1902 dal cantiere A. Mac Millan & Sons di Dumbarton per conto dell'Armatore P. Samengo di Castellammare con il nome di San Celeste, (F.S. Ciampa & Figli managers sino al 1904).
1902 al 1905 Comandante il Cap. G. Maresca.
1906 al 1909 Com.te Cap. F. Mastellone.
Iscritto al Compartimento Marittimo di Napoli.

Scafo in acciaio.
Stazza 1943 tsl e 1818 tsn.
Lunghezza 267,5 m.
Larghezza 40,1 m.
Immersione 23,6 m.

Aspetto imponente ed ottime qualitÓ marine, in origine era armato a nave, aveva i doppi velacci e per navigare in zavorra imbarcava ben 1.000 tonnellate d'acqua.

Nel 1910 c. venduto all'armatore Rhederei Aktien Gesellschaft von 1896 di Amburgo e ribattezzato Olona.
1915 venduto all'armatore svedese Akties Excelsior (S.O. Stray & Co. managers) di Christiansand, Norvegia, fu ribattezzato
Stella.

Nella notte del 6 novembre 1920, in arrivo da Norfolk per G÷teborg causa nebbia si incagli˛ davanti al porto di arrivo ed affond˛.

ELENCO ALFABETICO VELIERI