ARCHIVIO NAVI A VAPORE


 

961B.

NAZARIO SAURO


 
Epoca: anno 1928 c Fotografo: sconosciuto

Origine: archivio

autore: Marcello Bozzo  NOTE:  bozzo@agenziabozzo.it

Il piroscafo da passeggeri Nazario Sauro in navigazione.

Venne costruito nel 1924 dal cantiere Ansaldo G. & Co. - SocietÓ Nazionale di Navigazione Ansaldo, Sestri Ponente, Genova. N░ 248 di cantiere.
Scafo in acciaio.
Stazza 8328 tsl, 4647 tsn.
Lunghezza 136,30 m.
Larghezza 16,10 m.
Immersione 8,40 m.
Dotato di corrente elettrica, apparato ricetrasmittente e radiodirezionale.

Propulsione: 6 turbine a vapore collegate direttamente a due assi / 2 eliche.
VelocitÓ 14,5 nodi.

Armatori:

1924 Transatlantica Italiana SocietÓ Anonima di Navigazione, Genova.
         Nome
Nazario Sauro.
         Bandiera italiana.

1936 Flotte Riunite Florio - Compagnia Italiana Transatlantica - CITRA, Genova.
         Nome invariato.

1937 Lloyd Triestino, Trieste.
         Nome invariato.

1941 Il giorno 6 aprile, trovandosi a Nocra, Isole Dahlak, Eritrea, per non far cadere la
         nave in mani nemiche, venne autoaffondata su un fondale di 39 metri.
         Non vi furono vittime.
         Negli anni '50 il relitto venne ritrovato nel Ghubbet Mus Nefit da Jacques-Yves
         Cousteau a bordo della
Calypso, che tuttavia non riconobbe la nave.
         Venne riconosciuta nel 1955 da una squadra di ricercatori italiani diretti da
         Andrea Ghisotti.

Altra immagine del Nazario Sauro alla scheda N░ 962B.

ELENCO ALFABETICO PIROSCAFI